Featured Posts

Latter Days

Posted by Val | Posted in Senza categoria | Posted on 27-04-2009

0

Film a tematica Gay assolutamente imperdibile. Visto una sera in compagnia intorno a gennaio e da allora apprezzato in maniera sempre più netta. Bella storia, begli attori, musica fantastica. Il video che ho scelto non è proprio da educande, quindi non rompete le scatole se non rientra nei vostri gusti, right?

Qui la recensione presa da http://www.cinemagay.it/schede.asp?IDFilm=2285

Il ventenne Christian (Wes Ramsey),è il tipico ragazzo gay che frequenta i party di Los Angeles: corpo stupendo, palestrato e perfettamente abbronzato e abitudine a quotidiane avventure sessuali. Di giorno fa il cameriere ai tavoli del locale alla moda di Lila (la brava Jacqueline Bisset), e le sue conquiste sessuali sono spesso argomento di conversazione con i colleghi di lavoro. Un bel giorno un appartamento vicino al suo viene preso in affitto da quattro missionari mormoni, tra i quali il diciannovenne innocente e sessualmente confuso “Anziano” Aaron Davis (Steve Sandvoss) . Ai primi tentativi di Christian di sedurre Aaron, i colleghi del ristorante, scommettono che egli non riuscirà a portarsi a letto il giovane missionario. E in effetti quando Christian rivela ad Aaron il suo desiderio sessuale, Aaron lo rifiuta e lo accusa di essere superficiale e vuoto. Ma il loro incontro è destinato a trasformare completamente le personalità e le vite di entrambi. Latter Days è un bel film commovente ed emozionante, che ci fa credere nel potere dell’amore di cambiare le cose. Da notare la perfetta rappresentazione del clima repressivo e omofobico del mondo mormone, il cui Stato di origine, lo Utah è uno dei pochi Stati teocratici rimasti (assieme al Vaticano, all’Iran e a pochi altri).

  • Share/Save/Bookmark

Brontolando…

Posted by Val | Posted in Senza categoria | Posted on 27-04-2009

0

grr-angrGiorni di grande tensione nervosa: la documentazione per il tribunale di Bergamo visto il fallimento dell’azienda per la quale lavoravo, rotture di palle in da house, e chi più ne ha più ne metta.

Mi rendo conto che sto perdendo il filo di diverse cose, per esempio: che va a fa a Bruges my brother Fra? Speriamo per lui che si diverta…vorrei chiudermi in una bolla di sapone di cemento armato oggi. Da star bene io e tener fuori tutte le rotture di palle.

Sindrome premestruale? Forse.

  • Share/Save/Bookmark

A proprosito della Twilight Saga

Posted by Val | Posted in libri, me | Posted on 20-04-2009

93

Finalmente tra le mani.. quattro tomi dall’aria assolutamente non minacciosa. Dopo averli letteralmente divorati in formato e-book, eccomi finalmente in possesso dei quattro libri di Stephenie Meyer appartenenti alla “Twilight Saga”: Twilight-New Moon-Eclipse-Breaking Dawn.

Più in la ne farò una recensione un attimino più dettagliata libro per libro (dopo averli riletti, ovviamente) ma al momento desidero mettere nero su bianco le impressioni che la lettura di questa opera mi ha suscitato.

Parliamo prima di tutto della storia. Potrebbe in un primo momento sembrare una banale storia d’amore sovrannaturale. Una impressione questa che già dal primo volume viene fugata.

  • Share/Save/Bookmark

Cuori nel tempo

Posted by Val | Posted in me | Posted on 19-04-2009

0

pubblicato originariamente, nel 2006,  qui: http://vodkafragola.splinder.com

Neanche ricordavo di averlo scritto… Liberamente ispirato al film “Somewhere in time”. Un accenno a due voci si può definire.

Elise: Amore della mia vita, mio primo pensiero del mattino,sono ormai sessanta e più anni che aspetto di rincontrarti.Fugace è stato il nostro sogno d’amore e solo dolore è stata la mia esistenza cercandoti senza sosta per una vita intera.Una vita che senza di te non ha avuto senso.Ti ho visto sparire davanti ai miei occhi in un raggio del sole mattutino e come unico segno della tua presenza, un orologio, e il tuo buffo cappello retrò.all’inizio non riuscivo ad accettare ciò che era successo, non riuscivo a spiegarmelo, ma poi ripensando alle cose buffe che dicesti quella lontana mattina del 1912 capii che forse c’era qualcosa in più nella realtà rispetto a quello che i miei occhi erano in grado di vedere.

Studiai, e aspettai e non immagini che emozione è stato per me ritrovarti , così come ti ricordavo più di 60 anni dopo il nostro primo incontro…un giovane commediografo che di me , non sapeva niente e non mi conosceva affatto…ti restituii l’orologio dicendoti di tornare da me…ti avevo ritrovato, potevo morire in pace.

  • Share/Save/Bookmark

Ritorno alle origini?

Posted by Val | Posted in me | Posted on 19-04-2009

0

Se dovessi scegliere veramente tra le due opzioni direi più che altro la seconda. Voglio tornare a pubblicare i miei racconti. Voglio qualcosa di più intimo e mio, voglio tornare a pubblicare sotto la creative commons e dare spazio ai miei pensieri. Voglio non essere legata alla piattaforma, anche se questo significherà ricominiciare ad impazzire dietro l’html.

  • Share/Save/Bookmark